EC1EA417-0C8E-423A-B141-732BFEBA7565

Rivista n.141

Name Range Discount
Sconto riviste cartacee 2 - 2 15 %
Sconto riviste cartacee 3 - 3 25 %
Sconto riviste cartacee 4 - 6 35 %
Sconto riviste cartacee 7 - 8 40 %
Sconto riviste cartacee 9 - 16 45 %

8,50

CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

copertina

In questo numero!

Non ci stanchiamo mai di raccontarvi delle nostre prelibatezze e restando in campo food diamo spazio a due prodotti di nicchia di altissima qualità con radici tutte italiane: il Sedano di Orbassano, ortaggio piemontese riscoperto, ingrediente eccezionale per una cucina di altissimo livello; il Morlacco, formaggio veneto del monte Grappa, una prelibatezza fortunatamente difesa che viene prodotta in piccole quantità e che si deve assaggiare almeno una volta. Ci muoviamo verso il modo del vino raccontandovi della Fattoria Dianella, realtà toscana che affronta il tema dell’agroalimentare di qualità insieme a quello dell’accoglienza, riservando ai visitatori gioie golose e grande relax. Siamo totalmente nel vino quando ci troviamo nei dintorni della magica Erice, nelle campagne vitate della cantina Fazio, una realtà che con grande eleganza propone vini da vitigni tradizionali e da uve internazionali, sottolineando ancora una volta quanto sia obsoleto lo schema antico del vino siciliano tutto calore e poca finezza. Passando ai territori del vino, proponiamo una full immersion nel Barolo di Verduno, un’espressione meno nota e meno modaiola del nobile vino piemontese, votata all’eleganza e alla difesa dell’identità. Sempre interessante sapere cosa avvenga nel Collio friulano, fucina dei migliori bianchi italiani: cinque piccole realtà di gran carattere si sono associate in Collio Vitæ per portare alla ribalta un meraviglioso territorio italiano, un vanto della nostra vitivinicoltura. A tal proposito, trovate un’intervista a Francesco Liantonio, presidente di Valore Italia, società in prima linea nella difesa del vino italiano di territorio, che lavora sulle certificazioni dando una grossa mano nel difendere la sempre migliore immagine di quello di qualità. Non manca la birra nell’interpretazione della birreria romana Stavio e anche un’escursione all’estero, in Alvernia, nel Massiccio Centrale francese, regione affascinante e misteriosa, di rara bellezze e grande diversità. Tanto spazio come sempre alle ricette che in questo numero sono opera di un cuoco giovanissimo, Daniele Usai, che opera a Ostia, quartiere marino di Roma, dove è anche nato e vi è tornato aprendo “Il Tino”, dopo tante esperienze all’estero e in Italia. Una cucina cristallina e contemporanea che parte dalla ricerca degli ingredienti al mercato, con un occhio anche alle esigenze nutrizionali. Non mancano recensioni di vini, notizie e curiosità di una rivista rivolta a chi ama la lettura.

La rivista è disponibile anche su ezPress in versione digitale. Acquista il numero!

Desideri ricevere maggiori informazioni?