EC1EA417-0C8E-423A-B141-732BFEBA7565

Cucina & Vini n° 176 - rivista digitale

Name Range Discount
Sconto e-magazine 2 - 2 15 %
Sconto e-magazine 3 - 3 25 %
Sconto e-magazine 4 - 4 35 %
Sconto e-magazine 5 - 5 40 %
Sconto e-magazine 6 - 6 45 %
Sconto e-magazine 7 - 9 50 %

4,12

CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La ricerca italiana nel campo dell’agroalimentare si impegna anche in un settore veramente originale, quello dei fiori eduli che vede il Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) in prima linea a tracciare la strada per lo sviluppo di una filiera produttiva solida.  Ecco il racconto. A proposito di mondo vegetale, lo chef che propone le ricette di questo numero, Gianluca Gorini, ne è un interprete particolarmente rispettoso, che ha sviluppato una speciale sensibilità a rendere gli ortaggi sempre fondamentali nei suoi piatti, spesso protagonisti. Dall’Appennino tosco-emiliano dove Gorini accoglie, a quello molisano in cui, sulla scia dell’olio extravergine d’oliva, andiamo a scoprire borghi affascinanti con le loro produzione agroalimentari uniche e golosissime. Barone Pizzini è una realtà molto particolare della Franciacorta, da sempre presente, ma con il particolare merito di essere stata il motore della viticoltura biologica, ora così diffusa nel territorio: la raccontiamo attraverso la verticale del Franciacorta simbolo, la Riserva Bagnadore. Ci spostiamo nel triveneto, salendo prima in Alto Adige, con il racconto di un vino rosso molto attuale, a base del vitigno schiava, con le sue diverse interpretazioni; poi andiamo a Valdobbiadene per scoprire le radici e il futuro della Cantina Produttori di Valdobbiadene, meglio conosciuta con il marchio Val d’Oca. Un bel salto in centro Italia, dove la cantina Casale del Giglio nel basso Lazio, in provincia di Latina, valorizza due vitigni tradizionali nei propri luoghi di elezione, il bellone ad Anzio e il biancolella a Ponza. La notizia di questo numero riguarda un applicazione della tecnologia blockchain al settore agroalimentare, in particolare alle conserve di pomodori, eccellenza del made in Italy che molti imitano. Non mancano le rubriche di notizie, degustazioni e ristoranti per un numero ricco e tutto da leggere, come amiamo fare da oltre venti anni.

Per leggere una rivista digitale devi entrare nella pagina “Il mio account” ed effettuare il log in. Il menu ti proporrà la voce “Acquisti digitali” e cliccando verrà mostrato un elenco cliccabile delle tue riviste digitali

Desideri ricevere maggiori informazioni?